Pensieri

L’Homo Erectus e La Donna Sapiens

cos è l’individuo?

etimologicamente dicesi individuo tutto ciò le cui parti non si possono dividere senza che perda la sua effigie[anche se, personalmente, ritengo che un essere umano minuziosamente sezionato, la mantenga la propria effigie!(mi riferisco alla tecnica autoptica, per esempio :-))].

l’individuo è pertanto un essere unico ed irripetibile.si differenzia per età anagrafica e si distingue per genere.c’ è poi la questione del carattere…ognuno ha il suo. gira e rigira però, pregi e difetti son quelli. bilanciatiecallibbbrati in base a cosa non saprei(si dice che quando lo spermatozoo incontra l’ovulo e vi si stabilizza è già tutto deciso!). io però riscontro delle uguaglianze fra generi(soprattutto) che proprio non mi spiego!!che maschi e femmine abbiano delle differenze sostanziali è fuori dubbio.(papi, ormai, me ne sono fatta una ragione, stà sereno!) ma che queste differenze, abbiano delle caratteristiche che accomunano tutto il genere io proprio non riesco a mandarla giù! 

IO,femmina,INVIO UN MESSAGGIO[chiaro e preciso] E TU,maschio,LO RECEPISCI A MODO TUO(ovviamente opposto,frapposto etc etc!)

Per dirne una: nel 2007 l’impresa dove lavoro, ha assunto un tizio(all’epoca ancora sotto i trent’anni e apparentemente sano) con la funzione di tenere in ordine il magazzino e badare agli acquisti. Oggi(che siamo alla fine del 2012) nello sbrigare le mie pratiche d’ufficio, mi sono accorta del fatto che le scorte di risme di carta erano pari a zero. Sono quindi andata dal tizio a comunicare la cosa. Mi è stato risposto[testuali parole]:”ah,non c’è più carta?..e io cosa ci posso fare?non l’ho mica comprata io l’ultima volta!“. La lucidità mi ha abbandonatama con estrema calma, ho detto che era sufficente riapproviggionarci..e che mi sembrava che monitorare i materiali rientrasse nei suoi compiti..e che comunque, non gli avevo contestato la mia scorta personale di assorbenti!!  In tempo zero, è uscito, si è recato da Buffetti ed è tornato con una confezione di ben cinque risme di carta formato A4. 

La domanda è: cosa ha portato il tizio a darmi quella risposta? e poi, cosa lo ha portato a correre e acquistare l’ A4? ma soprattutto quando si accorgerà del fatto che il led della fotocopiatrice[che ha scelto e acquistato lui] lampeggia da giovedì scorso e indica la carenza del formato A3?

Se la questione dell’ereditarietà è veritiera, cos è che ci contamina?

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share

4 commenti

  • Francesca

    Stavo pensando proprio a questa cosa… ho digitato le parole chiave (Homo erectus e Donna sapiens) ed eccomi arrivare ed entrare in questo bellissimo blog.
    In realtà trattasi della stessa specie, come piccioni e colombe… è lo “stile” (chiamiamolo così), che è totalmente diverso.
    A parità di specie la diversità è innegabile… il problema vero è che il mondo è nelle mani di pochi piccioni, mentre ci sarebbero tante belle colombe, non solo belle!

    • dispariepari

      Danila

      Buongiorno Francesca,
      grazie per i complimenti e per le considerazioni:
      in effetti prendendo spunto dalla “simbologia”, le colombe evocano candore libertà e pace; sui piccioni ci sarebbe da scrivere un libro..chi li detesta(perchè invado tetti e piazze, sporcando e creando fastidi e disagi), chi li “ammira” nel mentre si coccolano(i classici “piccioncini che tubano”!) e chi se li mangia! 😉

  • fioly

    Dani, io ho una sola grande speranza: che i nostri figli, innegabilmente maschi, contengano nel proprio patrimonio genetico qualcosa delle loro mamme. non l’altezza, certo, ma magari un po’ di sensibilità ed empatia. sarà chiedre troppo?;)

    • dispariepari

      Danila

      dal profondo del cuore, mi auguro che non sia chiedere troppo! la mia attività quotidiana stà nel tentare di combattere virus&batteri che possano ‘contaminare’ ciò che probabilmente è innato!![a pelle a me pare così:-)]

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.