Soliloquio

l’ago della bilancia

ricordo perfettamente ogni attimo degli ultimi tempi passati insieme. ne ho così tanta nostalgia, che non t’immagini! certe cose si capiscono sempre dopo! 

ti chiedo scusa. sò che sai che non l’ho fatto di proposito, ma i sensi di colpa mi frantumano!

il bello di sapere che il tempo stringe, è che ti consente di sfruttare ogni attimo..grazie a Dio, lo abbiamo fatto. abbiamo vissuto trent’anni in sei mesi, troppi per un verso, troppo pochi per l’altro.

qualche giorno fà, riflettevo sul tuo non essere qui, soprattutto da quando sono madre!  ti avrei mandata a stendere milioni di volte, avrei sostenuto che ai tuoi tempi le cose erano diverse e che a sbagliare son capace da sola.. ma il solo fatto di non poterlo fare, mi toglie il fiato! [che poi magari, proprio per la parità di condizione, avremmo potuto vivere un rapporto nuovo. chissà!]

mi domando come tu abbia fatto. dove abbia trovato la forza. non ricordo di averti mai vista troppo scoglionata e in tutta onestà, ne avresti avuto motivi e ragioni da vendere!

sei una persona speciale. l’ago della bilancia. me ne accorgo dal fatto che il solo parlare di te, restituisce equilibrio e serenità, alla conversazione divenuta discussione fra noi sopravvissuti.

sarà per questo che, conserviamo ancora tutto! papà non ci ha permesso nemmeno di cambiare la disposizione delle cose [hai idea in che condizione ci hai lasciati ?!? 😀 ] 

saprai di certo che, dopo poco, abbiamo dovuto trasferirci. mi son trovata a ficcanasare fra le tue cose.

tesoro

non ho mai pensato che potessi avere dei segreti, ma tu mi hai insegnato il rispetto della proprietà altrui; così, quando nel cassetto del comodino, per nulla imboscata, ho trovato una scatola di latta, l’ho presa e l’ho infilata insieme alle mie cose.

una volta finito il trasloco, mi è tornata fra le mani.

ci ho pensato a lungo.  poi, l’ho aperta e richiusa immediatamente.

ho avuto l’impressione di profanare la tua privacy.

ho anche io un contenitore simile (meno stiloso in verità 🙁 ): dentro ci sono conservati tanti piccoli-grandi ricordi [cartoline, foto, lettere, disegni, pensieri..] nulla di peccaminoso ma, riferibili ad un tempo passato 

[chissà che fine faranno, un giorno, i nostri frammenti di vita!]

ah, Sara e papà non ne sanno nulla..credo ! se ti venisse voglia di condividerne il contenuto o chèssò io, fammi un cenno!! 😉

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share

3 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.