ecco. è chiaramente finita l’estate.

non avrei mai immaginato, ma inaspettatamente neuroni e cellule tutte, echeggiano: f-i-n-a-l-m-e-n-t-e!

da lucertola a vampiro; zanzare che m’hanno schifato per una vita, quest’anno mi hanno ridotta ad anemica! ma il vero dramma è stato scoprire d’avere le ghiandole sudoripari: 38 anni senza versare una-goccia-una di sudore e in soli venti giorni di estate piena sentirmi sciogliere sotto l’ombrellone e avere apnee dal troppo caldo!

saranno i primi avvertimenti del calendario che corre…

…fortuna che a inizio stagione mi sono equipaggiata di una dose formato maxi di ZENISMO!

quest’anno estate e vacanze sono state caotiche e confuse:

si è aperto il cantiere-casa a maggio, con l’idea di pittare e rinfrescare tutte le stanze e creare finalmente la cameretta di Samuel (rinunciando ad un mega-sgabuzzino!!). considerato di farlo la sera (col prezioso aiuto dello zio-decoratore) a tempo più o meno perso, abbiamo inscatolato tutto ciò che si è ritenuto scatolabile e non indispensabile e dato il via ai lavori. essendo riusciti a mantenere il ritmo di una camera a mese e non abitando una reggia, ad oggi i muri sono freschi, colorati e asciutti; le scatole ancora piene e parcheggiate alla-cazzo!

vista la situazione particolarmente caotica e stressante, avevo preso in considerazione l’dea di un breve ma intenso all inclusive rigenerante a Fuerteventura, ma non appena ho trovato l’offerta del momento, Longo si è fracassato in moto restando anche lui parcheggiato-alla cazzo, con una prognosi di due mesi!

a quel punto collera e sconforto! il caos dentro e fuori: a un mese e mezzo dal periodo di programmazione ferie, con un bambino di soli quasi tre anni in fermentazione, due anni di non-vacanze alle spalle, un bambino di quarantaquattro anni mezzo invalido e il desiderio-intimo e profondo di mandare a cagare tutto e tutti!

si dice che quando si tocca il fondo una delle possibilità per riemergere è puntare i piedi e darsi una forte spinta!

così ho reagito: nel bel mezzo della pianificazione del “medoto di Silvia” e con una pila di letture ad ok da prende in mano, mi son ritagliata e dedicata spazi e tempi per recuperare energia e fiducia!

ho approfittato dell’omaggio ricevuto da Erbolistica, in occasione della partecipazione a #libriinviaggio ed ho scoperto il piacere e gli effetti benefici del LOMI LOMI (che ripeterò quanto prima!)

ho riorganizzato un’ area esterna della terrazza, adibendola a zona relax e meditazione: una poltrona destinata alla discarica, adagiata in mezzo alle piante che di per loro sprigionano energia buona!

non ho ceduto il mio biglietto e sono andata al concerto degli skunk anansie, che nonostante la minaccia di presenza di Cristina d’Avena, è stato pazzesco e strepitoso!Skunk Anansie

nel mentre si riaccendeva la luce, dentro e fuori di me, Longo si è ripreso dall’incidente ed ha organizzato dieci giorni di mare a Sottomarina, in compagnia di Bitto Iole Dassio ed i ragazzi del posto, conosciuti durante il soggiorno a Chioggia nel Capodanno 2009-2010.[non ho voluto correre troppi rischi e, non sapendo bene il grado di Zen acquisito, mi son dotata di uno speciale jolly: la sister 😉 ] E’ vero, non è stata la vacanza all inclusive che avevo sognato, ma ho goduto dei benefici dello iodio ciòsoto e dell’accoglienza calorosa e goliardica di persone speciali!

estate 2013 Sottomarina

cogliere attraverso la calma ed il silenzio, l’identità dell’essere in ogni esperienza!

speriamo che questo status, mi accompagni per le prossime stagioni!! 😀

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share on :
Share