• social

    se fossi uomo

    Lo sa Iddio quante volte ho pensato “ah, se fossi maschio!” In effetti per molti aspetti sarebbe stato tutto molto più semplice: ragionare col testosterone non dev’ essere poi così complicato. [Fra l’altro se avessi avuto anche la fortuna di nascere in una famiglia di estrazione meridionale, probabilmente ora potrei considerarmi il padre-eterno! – se sei maschio porti avanti il nome; hai diritto a non partecipare alla vita familiare, se non per godere dei servigi delle femmine di casa; puoi anzi-devi collezionare il maggior numero di scopate, “perchè così diventerai uomo, virile e autoritario!” – E’ concesso tutto al maschio, tranne il diritto di imparare a diventare un UOMO.] Se fossi Uomo, oggi mi considererei fortunato, perchè…

  • sing-softly,  Soliloquio

    11 novembre

    POSSO AMMETTERE APERTAMENTE D’AVERCELA FATTA! Ho il cuore pulito, le catene del risentimento ancorate fra i nostri cuori sono finalmente recise. Non hai colpa delle omissioni o azioni di chi ha agito a tuo nome, ora ne sono certa. Ti domando scusa! Invecchiare soli è terribile ma vivere gli ultimi lunghi anni della propria vita circondati da egoismo e opportunismo penso che sia la peggiore delle sofferenze. Ora

  • social

    LIBRI, perchè no?

    non credo ci sia un solo motivo valido per cui chi si trova a dover fare un regalo non debba pensare di metter piede in libreria. che poi ormai se non ci si vuole sbatter troppo, in edicola, dal tabaccaio, nei supermercati e online[minimo sforzo-massima resa] si possono trovare ogni genere e forma di letture. dai quotidiani alle enciclopedie! leggere significa informazione, formazione, opinione, fantasia, cultura, apertura mentale, coinvolgimento emotivo e sentimentale. da anni a questa parte contribuisco alla mia futura eredità:

  • Pensieri

    un pò merda e un pò no!

    E’ un’epoca stramba questa. L’aria che respiro ha qualcosa di paranaturale. Lo smog, il buco dell’ozono, l’effetto serra. L’alta velocità, il ponte sullo stretto. Le facce insulse dei politicanti. Donnine e ometti che [per trenta denari] sminchiano la già-poca-dignità che hanno nei vari set tv-radio-oh chessò io. I terremotati de L’Aquila, gli alluvionati liguri. LA FAME NEL MONDO. tutti si lagnano. per sè stessi o

  • Parole

    cicatrici

    si dice verba volant io credo che alcune parole restino tatuate nel cuore si dice che dietro a un grande silenzio corrispondano mille parole io credo che nella pace il cuore vocalizzi

  • Parole

    guasti

    confusa e parecchio incazzata. sarà perchè quest’anno ho saltato le ferie. sarà perchè come da duemilaannicirca fra due mesi è natale. sarà perchè ho il ciclo [per chi pensasse al ciclo femminile come quei tre/cinque/sette giorni al mese(senzasesso/sessopittoresco): sappiate che il mestruo è solo lo sfogo.il ciclo di una donna è di 21/28 giorni al mese]. sarà perchè il tempo scorre e a me pare di doverlo rincorrere. sarà perchè essere felici non è poi così facile.  sarà perchè sento di mancare ovvero per le mancanze che sento. fatto stà che l’incazzatura c’è e pure la confusione.

  • Senza categoria

    …ARGOMENTAzIONI…

    Un verbo che ho sempre amato molto è COMUNICARE. Nella mia “sobria follia” vi sono infatti, parole che a primo impatto amo e, di conseguenza entrano immediatamente nel mio vocabolario abituale e altre che, invece detesto e quindi evito con tutta me stessa in quanto trovo che, richiamino un “non so che” di obsoleto.