• Dispariepari

    L’Ormai NoN Esiste

    “I tuoi dipinti sono crudi. Aspri e a tratti tetri.”   Esiste una bellezza oggettiva. Esistono felicità oggettive, benessere oggettivo; esiste una altrettanta oggettiva idea di equilibrio, certo! L’essere umano, però, è tutt’altro che comune – uguale a se stesso. E’ composto da materia organica e da chimica. Non è matematico né logico. Allegria spensieratezza ansia frustrazione, resistenza, fanno del genere umano ciò che di meno oggettivo possa abitare il globo. Ciascuno è cinico a modo proprio, si entusiasma per le ragioni più disparate; elabora archivia  metabolizza ad personam. La vita è cruda: è una fassona che bruca dorme e caga. La sua peculiare mutazione genetica è stata considerata patologica…

  • Opere

    In bocca al Lupo

    L’altro giorno, di circa tre anni fa, parlavo con un amico.   Si chiacchierava del più e del meno, gli raccontavo del corso di disegno e pittura che stavo seguendo, e robe simil. Improvvisamente mi dice: mi fai un lupo, prima o poi eh! Mi conosce bene questo amico, sa che con me il tempo è una variabile imprevedibile ma sa anche che quando dico si è sì.   L’altro giorno, erano i primi di Gennaio, ho saputo che questo amico – dalla parvenza pacata e casanova, si è messo a fare piroette e volteggi coi controcazzi: ha aperto un bar tutto suo e si è sposato, quasi contemporaneamente!  …

  • Dispariepari,  Tempo Libero

    Tavern’Arte – Arte da degustare 2

    La sera dell’inaugurazione della mia personale Tavern’Arte mi sono occupata principalmente di far sì che chiunque entrasse fosse accolto da un buon calice pieno; io per prima, così da sentire meno rigoroso e formale la serata.   Non avevo idea ne di chi ne di quante persone sarebbero venute. Ogni ingresso è stata una piacevole sorpresa! Ho perso di vista il tempo, come anche lo spessore personale dell’evento: è stato come aprire le porte di casa a vecchi e nuovi amici.   Lo staff del Tavernacolo è stato cortese e disponibile.  Tanto. Era tempo che non mi sentivo così. Ho formulato un discorso – accuratamente non preparato, frutto dei giorni di…

  • Opere,  Tempo Libero

    Tavern’Arte – Arte da degustare

    Da domani 12 Gennaio, al 23 Gennaio, mi espongo.   Il maestro del corso di disegno e pittura che frequento ha organizzato, insieme ai gestori del Tavernacolo di Settimo Torinese, una serie di eventi: Tavern’Arte – Arte da Degustare.   Si tratta di una iniziativa che unisce l’arte figurativa ai tempi di relax e cazzeggio, perché – diciamocelo – l’arte di per sé occupa in ciascuno di noi spazio e tempo assai limitati.   Il connubio: bevo un bicchiere di buon vino in un ambiente piacevole, che mi offre fra l’altro un panorama artistico vario e unico … rasenta davvero la perfezione!   Nei giorni scorsi ho ultimato i dettagli:…

  • Opere

    Flagranza

      Hai presente quando deceleri per fermarti in coda al semaforo e per un attimo stacchi il cervello? Il dito non whatsappante si insinua fra i meandri delle narici rigogliose, e mentre cerchi un deposito per il vigoroso raccolto rombi di clacson ti riportano in carreggiata, o meglio: nella seconda corsia di tre, … all’ora di punta!   Flagranza    Olio su tela 50×70 (2018)  

  • Opere

    Luna (S)calante

    Luna (S)calante Olio su tela_mis.50x70cm ___________________🌙_____________________ L’ironia è il sale della vita, il pepe, il pinzimonio; è il colore essenziale della gioia del distacco, della capacità di ridere, di sorridere, di guardare le cose da un punto di vista disincantato; l’ironia consente di non aderire al dramma, consente di sdrammatizzare, per l’appunto, di alleggerire, di guardare i problemi appesi a un palloncino, il che aiuta sicuramente a risolverli 🎈  

  • Tempo Libero

    Frida Khalo: quando la trasposizione del dolore diventa arte

    Al Mudec di Milano sino al 3 Giugno: Frida Khalo oltre il Mito.   Non si tratta di una esposizione dell’arte di Frida, o meglio: non solo; in questa mostra è presente l’espressione della sua sofferenza vitale, l’affermazione delle sue radici messicane, la ricerca continua e consapevole del proprio IO e una evidente leggendaria resilenza.   Il progetto espositivo evidenzia quanto le opere di Frida Khalo siano caratterizzate da una profonda coerenza, umana e artistica. Buona Visione In un video, commuovente, Frida parla dei suoi incidenti:   Il TRAM: nel 1925             DIEGO: nel 1929    

  • Opere

    Selfie

    Sembra così distaccata, così concentrata, così tranquilla. Eppure i suoi occhi rimangono puntati sull’orizzonte. Appena la conosci pensi di aver capito tutto quello che c’è da capire di lei, ma nulla di ciò che pensi è vero. Dentro di lei la passione scorre come un fiume di sangue. Ha distolto lo sguardo per un solo istante, e la maschera è scivolata, e tu ti sei innamorato. Tutti i tuoi domani cominciano qui. [New Age] [ Selfie – olio su tela, 60×60]

  • Opere

    Quando

    Quando: Pronto alla rinascita?, – mi chiese. Mai, risposi. Mai stato pronto, forse vivrò in eterno. Forse non ho mai vissuto. ( 23 Settembre: buon compleanno mio piccolo grande uomo )