sing-softly,  social

Sliding doors

Giugno 2000, Psycho è una ragioniera venticinquenne, impiegata part time in una minuscola e obsoleta impresa vicino casa al mattino e commerciale-amministrativa nell’impresa familiare nelle ore pomeridiane. libera sentimentalmente dall’autunno precedente, gode dei vantaggi che il lavoro di rappresentanza le offre: Nmila incontri quotidiani e flessibilità negli orari! per contro, subisce quelle che sono le pecche del lavorare con mammà e papà: tolleranza zero, conflitti caratteriali e generazionali, scarsa voce in capitolo!

Una mattina come le altre uscendo di buon ora, non poco incazzata e nervosa per l’ennesima discussione legata al lavoro, incontra una vicina di casa che si stà recando frettolosamente in stazione: “salve!” e senza aver troppo collegato il cervello, aggiunge: “vuole un passaggio? vado verso di là..” – “GRAZIE, volentieri, sono in ritardissimo!”

Il tragitto in macchina è breve e veloce, giusto il tempo di scambiare convenevoli sbadigliosi;  poi la vicina spara a bruciapelo: “mi sono arrivate diverse richieste di assunzione, da parte di alcune imprese nella zona di Settimo, sei interessata?”  Perchè no!” è la replica secca. “Allora, quando hai un attimo, passa dal mio ufficio che mi lasci i dati essenziali! UH, stà arrivando il treno, scappo. Grazie per il passaggio..ti aspetto nel pomeriggio!”.  Apre lo sportello della macchina ancora in corsa e scende al volo!

“Cazzo, Leinì è dall’altra parte..stamattina mi sà che faccio tardi!” commenta ad alta voce Psycho, collegando finalmente la testa! Dopo una rapida retromarcia, si dirige presso i locali dell’ occupazione mattutina. Nonostante l’imprevisto arriva in orario, sbriga tutte le pratiche e in un attimo si fa l’una. Il tempo di un boccone al volo e poi dritta al collocamento a compilare i moduli per l’iscrizione alle liste!

Il resto della giornata scorre senza grossi intoppi!

Una volta a casa, durante il  resoconto quotidiano suona il telefono: “saranno i soliti rompiballe delle compagnie telefoniche!” “Probabile, ma và a rispondere ugualmente!”  “UFF! se sono loro, metto giù!”

-“buonasera, la Sig.ra DaniEla per favore?”

-“DANILA. Sono io, chi parla?”

-“buonasera, ci ha dato il suo recapito la Sig.ra Carmen del centro per l’impiego, stiamo cercando una contabile amministrativa con un minimo di esperienza nel settore, sarebbe disponibile per un colloquio conoscitivo, diciamo domani nel primo pomeriggio?”  [..]

Il giorno dopo Danila si presenta puntuale all’appuntamento, superando brillantemente la selezione. Le viene proposto di affiancare per i prossimi mezzi-dieci-giorni l’impiegata uscente e iniziare subito dopo un full-time.

In quel momento la sua vita è a un bivio:


A) Danila valuta pro e contro e parlandone in famiglia, decide di accettare la proposta e apprestarsi al cambiamento! Il CV compilato a-muzzo durante la notte e l’intraprendenza maturata coi clienti di papà, hanno fatto la loro parte.

Ora, dato che i tempi di affiancamento stringono, è il caso d’imparare seriamente a fare qualcosa: si iscrive ad un corso per PC-base serale e rispolvera i libri di tecnica bancaria e ragioneria accantonati dopo la maturità!  

L’ambiente è giovane, serio e piacevole. è convinta che ne valga la pena! E poi si tratta del classico posto sicuroambito da chiunque.

Il tizio con cui ha fatto il colloquio, Angelo, sembra essere uno che la sà lunga…infatti X (che stà già preparando le valige) nell’impartire scrupolosamente le istruzioni su applicativi, registri presenze e scadenze fiscali, suggerisce di dargli poca confidenza (è un marpione.)

Ci sono poi: Albi, ventottenne addetto al magazzino e agli acquisti e Noris, sedicente trentenne responsabile degli appalti e delle assicurazioni. Il titolare, Lo Zio, è un uomo sulla cinquantina. Un sagittario sfuggente e di bell’aspetto, schivo e chiuso verso il nuovo. Ci sono poi il meccanico, i tecnici di cantiere e quei trenta-sessanta operai dei quali, forse, imparerà ad associare nomi a volti durante la consegna delle buste paga!

Trattandosi di un’impresa che partecipa agli appalti pubblici di tutta Italia, approda nel frattempo la Famiglia Fumo da Colliano: Mariolino-piano-piano (capo famiglia); la giunonica primogenita di Mario, Elì (foderata da capo a piedi di ‘o sole mio e strizzata in T shirt mozzafiato!) ed il loro unico operaio Giuà! 

Il lavoro le piace, è vario, c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare e su cui tenersi aggiornati! Si opera in collaborazione e diventa naturale condividere le serate libere e i week end con Albi e la tèrrons.
incontri gaiCol passare degli anni però, cambia tutto. La crisi economica globale e i problemi personali di ciascuno trasformano questa realtà:

Albi, nel 2006 decide di lasciare tutto e tutti. Col senno di poi, Danila se ne fà una ragione. Capisce che forse sarebbe andata così comunque.  Anche se fosse stata più attenta. Anche se le sue antenne, in quel momento, non avessero deciso di eclissarsi.
La famiglia Fumo da Colliano, in conflitto di interessi con Lo Zio, fa ritorno a casa.
Ormai quel posto sicuro è diventata una consistenza triste e monotona, seppur certa!

B) Psycho valuta pro e contro e parlandone in famiglia, decide di rifiutare la proposta. Perdere flessibilità e libertà la terrorizza più, che avere a che fare quotidianamente con gli scontri domestici!

Nel giro di pochi mesi, l’impresa per cui lavora al mattino chiude i battenti, a questo punto il tempo da dedicare all’attività di famiglia raddoppia e Psycho con il tempo riesce a dimostrare, a se stessa e ai genitori, di essere in grado di prendere iniziative personali sagge. Volontà e fiducia nelle proprie capacità la rendono ambiziosa e forte. Pian piano, la piccola impresa a conduzione familiare spicca il volo! Il portafoglio clienti aumenta ed anche i confini vengono abbattuti! La globalizzazione e l’ingresso dell’Italia nell’ €uro le consentono di viaggiare e scoprire un mondo nuovo. Non rimpiange, Psycho, la scelta di rinunciare al posto sicuro che le era stato offerto, perchè di sicuro, è convinta di non voler dipendere da nessuno [meglio un piccolo ovetto fresco oggi, che un intero pollaio chissà come chissà quando!]

***

Quando incontri una persona speciale vivi momenti che ti fanno tremare l’ anima. Vorresti vivere quei momenti sempre. Ogni momento però è diverso, ogni istante va vissuto per quello che è. Ogni volta è diverso. Nei momenti di difficoltà spesso, si vive di ricordi.
Lo sbaglio è vedere in ogni situazione o persona ciò che vorresti rivivere..

***

Ogni giorno è un’opportunità. Sentiti forte e capace. Sentiti grande e folle! Diventa te stesso!

***

STAFFETTA di blog in blog#Staffetta di Blog in Blog, per dar voce e diffondere le idee.

l’elenco dei partecipanti:

1. Vivere a Piedi Nudi http://vivereapiedinudi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog

2. Come nasce una mamma http://www.comenasceunamamma.it/news/gravidanza/maternita2/271-sliding-doors.html

3. Cristina

http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog

4. made in bottega http://www.madeinbottega.com

5. Federica Rossi http://mammamogliedonna.it/staffetta-di-blog-in-blog

6. Micaela Le M Cronache http://lemcronache.blogspot.it/search/label/Staffetta

7.Marzia www.quellocheunadonnadice.blogspot.it

8. Arianna http://www.conlemaninelsacher.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20Blog%20in%20Blog

9* Tinella http://unaltracosabella.blogspot.it/

10 Monica: http://viaggiebaci.wordpress.com/

11. Michela http://mammamanager.altervista.org

12. Danila http://www.dispariepari.it/

13 Fioly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/

14.Simona http://disoleediazzurro.wordpress.com/

15. Federicasole: http://lamiadolcebambina.blogspot.it/search/label/staffetta%20di%20blog%20in%20blog

16. Aline Persempremamma: http://persempremamma.blogspot.it/search/label/dibloginblog

17 . Design Therapy : http://www.designtherapy.it/

18. Giusi Tandoi http://emotionsmamy.blogspot.com/

19. Cristina – http://lastranagiungla.blogspot.it/

20. MamiS – il gufo e la civetta – http://ilgufoelacivetta.blogspot.it/

21. CeciliaKi – http://ckmystyle.blogspot.it/search/label/staffetta-di-blog-in-blog

22. Sara Stellegemelle http://www.stellegemelle.com/search/label/di%20blog%20in%20blog

23. Luisa: http://mammadisem.blogspot.it/search/label/DiBlogInBlog

24. Learning is experience: http://laproffa.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog

25. Beat – Mamma…e ora che faccio?: www.mammaorachefaccio.com

26.Sara-NuvolositàVariabile http://www.nuvolositavariabile.com/

27. Accidentaccio http://accidentaccio.blogspot.it/

28. Antonietta Nido in famiglia gnometti&fantasia http://gnomettiefantasia.blogspot.it/

29. Norma Voglio il mondo a colori : http://voglioilmondoacolori.blogspot.it

Il prossimo appuntamento con la Staffetta è per il 15 agosto

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share

21 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.