Privacy e Nuovo Regolamento UE – 2018

La Privacy e il Nuovo Regolamento UE – 2018

 

Il Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali – privacy, è entrato ufficialmente in vigore il 24 maggio 2016 e diventerà definitivamente applicabile in via diretta in tutti i Paesi Ue dal 25 maggio 2018.

 

Le novità del nuovo Regolamento interessano i cittadini, le imprese, gli enti pubblici, le associazioni e i liberi professionisti.

 

In sintesi le principali novità:

 

  • Il diritto all’oblio:

si potrà ottenere la cancellazione dei propri dati personali, anche on line, da parte del titolare del trattamento qualora ricorrano alcune condizioni previste dal Regolamento:

 

  1. nel caso in cui i dati siano trattati solo sulla base del consenso
  2. dal momento in cui i dati non sono più necessari per gli scopi rispetto ai quali sono stati raccolti
  3. in caso di illecito trattamento dei dati
  4. opponendosi in modo legittimo al trattamento dei propri dati.

Ci sono eccezioni per cui l’oblio può essere limitato:

per garantire l’esercizio della libertà di espressione, il diritto alla difesa in sede giudiziaria e per tutelare un interesse generale (di salute pubblica, per esempio)

 

  • Maggiore responsabilità e semplificazioni per imprese ed enti:

 

Il Nuovo Regolamento in materia di privacy promuove la responsabilizzazione dei titolari del trattamento e l’adozione di approcci e politiche che tengano conto costantemente del rischio che un determinato trattamento di dati personali può comportare per i diritti e le libertà degli interessati.

 

  • Un approccio promosso fin dalle fasi di ideazione e progettazione di un trattamento, così da adottare comportamenti che consentano di prevenire possibili criticità.

 

  • Vengono eliminati alcuni oneri amministrativi fra cui l’obbligo di notificare particolari trattamenti, o di sottoporre a verifica preliminare dell’Autorità i trattamenti considerati a rischio.

 

  • Il diritto alla portabilità dei propri dati personali: privilegio, sino ad ora, limitato alle compagnie telefoniche:

 

Con il nuovo Regolamento UE tutti i titolari di trattamento dati acquisiscono il diritto alla portabilità dei dati trattati. Si potrà, per esempio, cambiare il provider di posta elettronica senza perdere i contatti e i messaggi salvati.

 

 

Si ricorda che è ASSOLUTAMENTE VIETATO il trasferimento ​di dati personali verso Paesi situati al di fuori dell’Ue – i dati potranno essere trasferiti solo con il consenso esplicito dell’interessato.

 


Maggiori e precise informazioni, sono rilevabili direttamente c/o il sito del Garante, al seguente link: garanteprivacy


Se sei un libero professionista o hai una piccola attività e vuoi delle dritte sulle procedure per adeguarti al nuovo Regolamento sulla privacy nei paesi UE scrivici a: inbottega.org@tiscali.it o scrivici direttamente qui.


Privacy


 

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share on :
Share