sing mind

paso doble

Scese rapidamente dall’auto e con evidente fermezza si diresse verso l’ingresso del solito iper.

Prelevò un carrello dalla fila di sinistra e varcando la soglia sentì la determinazione crescerle dentro.

kit-9-worlds-

Acciuffò dell’indivia verdissima e un corposo grappolo di cigliegini. Dal banco frigo prelevò una bufala ed un vasetto di yogurt greco. Attraversò gli scaffali delle confetture e posò lo sguardo sui biscotti: il richiamo del caramello era forte e assordante! Fissò l’involucro tentatore e con ghigno soddisfatto salutò la sua droga.

Attese boriosa il suo turno in cassa, saldò il conto, reimpilò il carrello e prima di infilarsi in macchina volse lo sguardo verso l’alter ego famelico: si sentiva vincente! Era decisa ad abbandonare quel pesante fardello. Sapeva che il momento di tornare a brillare era giunto. Guardò l’ombra di se stessa sull’asfalto, raccolse un lembo dell’ampia gonna e gridò al cielo:

AcA’ TORO!

#worldszelda2013 #9

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.