Dispariepari

L’Ormai NoN Esiste

“I tuoi dipinti sono crudi. Aspri e a tratti tetri.”

 

Esiste una bellezza oggettiva.

Esistono felicità oggettive, benessere oggettivo; esiste una altrettanta oggettiva idea di equilibrio, certo!

L’essere umano, però, è tutt’altro che comune – uguale a se stesso. E’ composto da materia organica e da chimica. Non è matematico né logico.

Allegria spensieratezza ansia frustrazione, resistenza, fanno del genere umano ciò che di meno oggettivo possa abitare il globo. Ciascuno è cinico a modo proprio, si entusiasma per le ragioni più disparate; elabora archivia  metabolizza ad personam.

La vita è cruda: è una fassona che bruca dorme e caga.

La sua peculiare mutazione genetica è stata considerata patologica sino al momento in cui, un qualche allevatore genio, ha guardato l’ipertrofia muscolare della bestia come un valore aggiunto e non un handicap.

Il coraggio ha scavallato la diffidenza, la fassona è diventata una razza di bovino speciale, ad alta resa e di prima categoria.

[Non me ne vogliano veg & veg – degustibus; E  se possibile guardate oltre.]

 

Nelle mie tele – aspre – c’è la fassona, che con estrema dignità bruca dorme e caga.

Talvolta si dispera, e medita di scalciare scornare e incrociare le mammelle; spesso fissa lo sguardo gli allevatori e muggisce fottiti colossali.

Qualcuno nei miei dipinti ci ha letto anche questo. Ed io ne sono soggettivamente grata.

l’Ormai NoN Esiste. Per davvero.

E questo non è che l’inizio.

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.