social

lasciare andare il vecchio..ed accogliere il nuovo!

E’ tradizione che a fine anno, qualcosa di vecchio incontri la discarica per far spazio a qualcosa  di nuovo! E’ anche, per alcuni, l’occasione per  fare buoni propositi per il futuro. Io sono assai poco tradizionalista seppur vagamente scaramantica… Il 2012 [anno bisestile e nel mio caso pure-abbastanza-funesto!] stà chiudendosi ed avrei la fottuta necessità di avere la garanzia che finendo, porti con sè molto dello schifo che esperienze e fatti me-lo-hanno-caratterizzato!! stò pertanto, rivalutando la possibilità di aprirmi alla tradizione 😉

Si dice, che concentrare l’attenzione su ciò che c’è stato di buono, richiami altrettante situazioni positive..ed allora:

penso a Samuel. a quanto grande è la gioia nel vederlo crescere e progredire ogni giorno. si affaccia al mondo con innocente sfacciataggine, poi, cercando lo sguardo mio o del padre [suoi paracadute] si lancia e vive le sue esperienze di bambino!

penso a Sara. alla donna che stà diventando [malgrado tanto!]. a quanto sono orgogliosa di lei;

penso a mio papà. a quanto sia grande il suo amore per le figlie e per il nipote. la sua dedizione e i suoi sacrifici nei nostri confronti sono impagabili;

penso a quando il mio sguardo si perde nel vuoto ed il viso della mia mamma, sorridente e rassicurante, mi restituisce pace e serenità;

rifletto sui piccoli-grandi smussamenti fatti sul mio carattere[spesso dominato da intolleranza ed intemperanza]. spero che con l’anno nuovo, la saggezza bussi alla mia porta ed io sia in grado di accoglierla!

ripenso al grande spavento di questa estate, quando Samuel è stato male. e mi compiaccio, perchè lucidità e freddezza hanno scavallato il panico e mi hanno permesso di  superare quei momenti[lunghi una vita];

penso allo sconforto che ha ofuscato i miei sensi. e vedo coloro che mi sono stati vicini, che mi hanno offerto sostegno e mi hanno incoraggiata. l’amore e l’affetto sinceri sono le uniche-vere ancore di salvezza;

penso al fatto che, lo scorso anno ho festeggiato il Capodanno senza mutande rosse. non ho mangiato lenticchie, nè ho buttato qualcosa di vecchio!! [mmmh..che tutto questo sia la causa di un anno particolarmente sinistro?!?]..l’ironia, a volte, aiuta a non farsi schiacciare dalla vita, che è già tanto severa e seriosa di suo!

penso al fatto che nel 2012 è nato questo blog. e questa, è cosa buona e giusta!!

penso a quanto sia fortunata, perchè ho tanto di buono da portare nel 2013..lasciando all’anno vecchio tensioni e rancori che sarebbero solo un bagaglio ingombrante!

 

partecipando a 🙂

Siedi,
ti offro un giro.
#inbottega
Andiamo
Share

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.