Caro Babbo, vorrei…

Caro Babbo,
so bene di essere in anticipo
ma se non colgo l’attimo poi me ne scordo!

Vorrei che la temperatura attuale resti tale anche a dicembre, gennaio, febbraio e, chesso’, diventi perenne;
Vorrei un bimby-man che mi accolga la sera, mi vizi un po’ e mi coccoli anche, mmh sento già il profumo di succulenti e sane pietanze,
vorrei che mi inebrii dolcemente e si faccia tiramisù, senza concedere distanze;
Vorrei conversare con persone interessanti, motivanti e stimolanti,
non lagnanti e tanto meno insegnanti,
ché anche chi ha una cattedra sa bene che saccenza equivale a decadenza;
Vorrei avere un sorriso al giorno da spendere per chi ne ha bisogno, e uno di scorta per quando il bisogno è mio;
Vorrei che le ragioni per commuovermi non mancassero;
Vorrei che la ragione non venga a mancare;
Vorrei seminare – vento a favore, e che lui, il vento, distribuisca con sapienza;
Vorrei leggiadria, non leggerezza
Sensibilità, empatia e dolcezza;
Vorrei leggere molto e dipingere di più;
Vorrei entusiasmo e ironia
Vorrei più aperitivi in compagnia;
Vorrei la diplomazia e la consapevolezza
Vorrei imparare e agire con destrezza;
Vorrei salute e serenità,
poter emozionarmi quando mi va;
Vorrei guardarmi e continuare a riconoscermi;
Vorrei equilibrio fra prosa e poesia
Lo vorrei per la Vita, non solo la mia.

Ho perso il filo,
e pisciato un po’ lungo – lo so,
ma son di buona vena e, boh!
Vedi tu che puoi fare
hai qualche mese e ti sai organizzare.
Io nel frattempo avrò dimenticato
e il fattore sorpresa sarà assicurato🎄.

Tua, con Fede

Danila

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *